Home‎ > ‎

Rimozione Amianto

rimozione amianto

 RIMOZIONE AMIANTO

La rimozione e lo smaltimento delle lastre delle coperture in cemento amianto è regolata ai sensi degli art. 256 – 257 del D.l. N. 81, in quanto tali lavorazioni sono sempre eseguite tenendo conto oltre che del rischio specifico (silicosi asbestosi) anche dei rischi connessi alla particolare ubicazione della superficie da rimuovere. 
In particolare vanno evidenziati altri fattori di rischio quale quello di caduta dall’alto e di caduta dei materiali pericolosi al suolo. Vengono perciò previste misure adeguate di prevenzione e di protezione per gli operatori in quota e per quelli al piano di campagna. Inoltre sono previste misure preventive nei confronti di terzi, così come previsto dal D.Lgs 81/08; 

Inoltre vanno evidenziati gli alti fattori di rischio per i lavoratori addetti alla rimozione dell' amiantoVengono perciò previste misure adeguate di prevenzione e di protezione per gli operatori quale quello di caduta dall’alto e di caduta dei materiali dall’alto. Vengono perciò previste misure adeguate di prevenzione e di protezione per gli operatori. Continua a leggere>


Prima dell’inizio lavori di rimozione delle lastre di copertura in eternit, si provvederà a predisporre in cantiere un’apposita unità di decontaminazione e una zona stoccaggio dell’ amianto appositamente delimitata, il cui accesso sarà riservato ai soli addetti della nostra Ditta.

Come prima fase si provvede alla stesura del fissativo sulle lastre di amianto su tutta la porzione della copertura, utilizzando una pompa a bassa pressione con erogazione nebulizzante. Successivamente, svincolate le lastre dai fissaggi esistenti utilizzando pinze o chiavi a bussola, verrà predisposto il Merlo 40/25 Roto di forche e pedana in legno, quest’ultima verrà portata in quota nell’area della copertura.

Rimozione amianto, fasi di lavorazione
Il personale rimuoverà una lastra alla volta la quale verrà erogata del fissativo nella parte sottostante, quindi verrà posata sulla pedana. Così di seguito le lastre verranno rimosse, erogate dal fissativo nella parte sottostante e posate sulla pedana. 
Sulla pedana verranno posate circa 30-35 lastre, quindi verrà confezionata la pedana in quota e portata al piano terra, e infine confinata nella zona di stoccaggio. 
Queste fasi si ripeteranno fino al completamento della rimozione.

Prima della rimozione le lastre saranno impregnate con un prodotto per l’ incapsulamento temporaneo tipo Cemblok base
Tale operazione sarà svolta su entrambe le facce della lastra con lo scopo di evitare che durante lo smontaggio e la manipolazione fibre libere o poco legate alla matrice cementizia possano disperdersi nell’aria. 
Questo permette di evitare gli interventi di pulitura preliminare delle lastre.

Rimozione eternit, fasi di lavorazione

Le lastre rimosse verranno momentaneamente sistemate in appositi bancali a terra nell’area di lavoro, per poi essere spostate a fine giornata nella rispettiva zona di stoccaggio in attesa del trasporto in discarica;

Si provvederà dunque alla pulitura a terra di eventuali frammenti di amianto caduti i quali verranno immediatamente insaccati in “big bags” e poi smaltiti con gli altri rifiuti speciali;

Infine si farà una pulizia generale dell’area con utilizzo di un aspiratore speciale il cui contenuto e filtro saranno smaltiti a fine lavoro con gli altri rifiuti speciali.

Dal punto di vista della gestione dei rifiuti, l’ amianto, correttamente incapsulato, imballato ed etichettato, deve essere codificato con un codice CER adeguato al processo produttivo che lo ha generato come rifiuto. 

Il trasporto di rifiuti contenenti amianto, essendo essi pericolosi ai sensi del catalogo CER 2002, è da noi svolto come impresa autorizzata ed iscritta alla categoria 5 del suddetto Albo, nel rispetto delle prescrizioni di legge sull’ incapsulamento ed imballaggio, nonché della Deliberazione dell’Albo Gestori Ambientali Prot.1912/ALBO/PRES del 2 ottobre 2007.

Vai a > Trasporto Amianto

Pagine secondarie (1): Amianto Incentivi 2014